Finisterre, Santiago ed il Cammino verso la fine del mondo

Finisterre: Il km 0
Finisterre: Il km 0
La statua del pellegrino diretto al faro di Finisterre
La statua del pellegrino diretto al faro di Finisterre

L’arrivo nella città di Santiago de Compostela segna la fine del “Cammino” di tipo religioso.

Molti pellegrini, però, preferiscono prima di partire ed abbandonare la Spagna  prolungare di alcuni giorni la propria permanenza nella verdeggiante e misteriosa Galizia per percorrere e raggiungere “Capo Finisterre” chiamata in galiziano “Cabo Fisterra“.

Il cammino verso Capo Finisterre (“Finis Terrae” ovvero “fine della terra“)  è un cammino diverso, certamente pagano, ma che ci permette di continuare ad ammirare paesaggi, spiagge e posti bellissimi della costa galiziana.

Il faro di Finisterre
Il faro di Finisterre

La tradizione tramandata nei secoli dagli antichi pellegrini medievali vuole che dopo aver raggiunto la città di Santiago de Compostela ed aver pregato sulla tomba del santo apostolo di Gesù, dopo essersi purificati con il bagno nelle gelide acque dell’Oceano Atlantico e dopo aver aver bruciato i vestiti indossati durante il cammino o parti di essi si assista al tramonto nel punto più estremo della costa europeaFisterra.

Oggi per il pellegrino il punto più estremo è il  luogo dov’è collocato il faro di Finisterre e la pietra miliare o cippo del “chilometro zero” del cammino di Santiago de Compostela.

La scarpa del pellegrino di Finisterre
La scarpa del pellegrino di Finisterre

Finisterre è il luogo dove gli antichi pellegrini medievali raccoglievano sulla sue spiagge la famosa Conchiglia di Santiago” o “Concha de Santiago per testimoniare a se stessi e dimostrare al mondo d’aver percorso per intero “El Camino de Santiago“.

Per i pellegrini che da Santiago de Compostela fino a Finisterre hanno continuato a raccogliere i timbri è possibile ritirare presso la casa municipale o presso l’albergue de Fisterra l’ultima certificazione del “Cammino” chiamata La Fisterrana“, vale a dire, la certificazione di aver percorso il cammino da Santiago fino a Fisterra ed aver raggiunto “el fin del mundo” (trad. “la fine del mondo“).